venerdì 20 ottobre 2017

Preacher Special 3 - Whiskey & Cavalli

Titolo: PREACHER SPECIAL, Vol.3
Episodio: 1) CASSIDY: SANGUE & WHISKEY; 2) ALTO IN SELLA
Testi: GARTH ENNIS
Matite: STEVE DILLON
Chine: STEVE DILLON, JOHN McCREA
Colori: JAMES SINCLAIR, PAMELA RAMBO
Copertina: GLENN FABRY
Traduzione: GIUSEPPE RINALDI, MATTEO CASALI
Pagine: 108
Ed. or.: DC-VERTIGO, 02-1998, 02-2000
Ed. italiana: MAGIC PRESS, 2005

Completiamo la nostra rassegna sull’edizione italiana di Preacher con questo strepitoso numero speciale, che presenta due storie autoconclusive.

Cassidy: Sangue & Whiskey: Nel primo episodio ci viene raccontata un’avventura vissuta da Cassidy prima di conoscere Jesse e Tulip.
Viaggiando verso Est, per la prima volta nella sua vita, Cassidy sente l’odore di un suo simile. Non si lascia sfuggire l’occasione e raggiunge New Orleans.
Eccarius, questo il suo nome, si rivela piuttosto diverso da lui. Tasformato da una decina d’anni, vive la sua esistenza di vampiro mettendo in pratica l’idea che si è fatto leggendo i romanzi: dorme in una bara, beve esclusivamente sangue, vive relegato nell’oscurità e parla come un libro stampato. Insomma, per usare le parole di Cassidy, è un vero «vampipparolo»! La cosa peggiore, però, è che frequenta un gruppo di dark sfigati che si fanno chiamare “Les Enfants du Sang”: questi ragazzi viziati lo adorano e bramano di essere trasformati da lui. Eccarius incoraggia questo atteggiamento, senza peraltro accontentarli.
Cassidy è contrariato dalla situazione ma, visto che Eccarius è il primo vampiro incontrato in tre quarti di secolo, decide di aiutarlo. A suo modo, ovviamente: lo fa ubriacare, gli spiega cosa può e cosa non deve fare, e organizza con lui tiri birboni agli Enfants. E in effetti Eccarius sembra sciogliersi e diventare più simpatico, almeno finché non emerge la sua vera natura di bastardo assassino.


Questo speciale di Cassidy è un fumetto esilarante e imperdibile per tutti gli appassionati di vampiri. Ennis vi prende impietosamente in giro i vampiri di Anne Rice, molto in voga negli anni Novanta, di fatto imponendo un nuovo tipo di vampiro, più sciolto e inserito nella società.
Diverte vedere Cassidy sfatare tutti i luoghi comuni su cui Eccarius ha basato la sua misera esistenza e mostrargli i piaceri della vita («Cosa abbiamo da temere tranne il sole?»). Due come loro, secondo l’edonista Cassidy, sono dei privilegiati che possono gustare ogni aspetto dell’esistenza. Ma per Cassidy ci sono dei limiti, che sono assolutamente inconcepibili per Eccarius.
Da citare l’opinione che Cassidy ha di Dracula: «Mi piace un sacco Dracula. L’ho letto e riletto. Ma ogni volta che lo finisco, penso... che testa di cavolo! Col cazzo che mi fregherebbero in quel modo!».

Alto in Sella: Ai bei tempi in cui girava con Tulip gli States, prima di finire di nuovo ad Angelville, Jesse rimase coinvolto in un furto di auto di lusso andato male. Il committente, il signor Langtry, per essere ripagato pretendeva che Jesse consegnasse un carico di cavalli rubati. Per Custer, uomo del Sud, il furto di cavalli era un reato inaccettabile: un tempo un cavallo era ben più che un animale, e rimanerne privi poteva significare morte certa. Lui e Tulip, quindi, non possono che rifiutare la proposta di Langtry e affrontarlo, insieme al ranger Tom Pickett.
Una storia all’insegna dell’avventura in puro spirito western, con tanto di luoghi comuni e impiccaggioni sotto il sole del deserto.

Risorse Web:
Scheda di Cassidy - Sangue e Whisky
Magic Press Edizioni
Vertigo Comics
 

sabato 30 settembre 2017

Preacher 9 - Alamo

Titolo: PREACHER, Vol.9
Episodio: ALAMO
Testi: GARTH ENNIS
Disegni: STEVE DILLON
Colori: PAMELA RAMBO
Copertina: GLENN FABRY
Traduzione: MATTEO CASALI
Pagine: 232
Ed. or.: DC-VERTIGO, 03/10-2000
Ed. italiana: MAGIC PRESS, 2002

Jesse trova il modo di evocare il Santo degli assassini e riesce a far leva su quel poco di umano che ancora c’è in lui, cioè la voglia di vendetta, convincendolo a partecipare al suo piano per affrontare Dio.
L’Altopadre Starr, mentre si abitua alla sua nuova condizione di eunuco, viene a sapere che Custer si è recato ad Alamo. Dà disposizioni perché tutte le forze del Graal convergano lì e poi fa uccidere tutti i membri del Supremo consiglio.
L’agente Hoover riesce a trovare Custer e gli punta contro una pistola, con l’idea di vendicarsi per quello che ha subito a causa sua. Jesse gli chiede scusa e gli ordina di dimenticare tutto: Hoover diventa un uomo nuovo e, per prima cosa, si dichiara alla collega Featherstone, che però è innamorata del vizioso e cinico capo Starr.
Intanto, come era capitato a Jesse, Facciadiculo finisce a Salvation. Dopo aver messo in fuga tre tizi che terrorizzavano Lorie, fa amicizia con lei e decide di fermarsi nella cittadina, dove si aprono per lui nuove splendide possibilità.
Il momento della resa dei conti si avvicina e Jesse è terrorizzato all’idea che possa accadere qualcosa a Tulip: le mette dei sonniferi nell’acqua e continua la missione da solo. Jesse e Cassidy si incontrano quindi ad Alamo. Cassidy cerca di essere accomodante e di scusarsi, ma deve ammettere di averli seguiti solo per poter conquistare Tulip: ai due non rimane che affrontarsi in uno scontro senza esclusione di colpi.


Alla fine, quando Jesse gli porge la mano, il vampiro realizza di non essere del tutto dannato e accetta di esporsi ai raggi del sole.
Starr si gode lo spettacolo dall’alto e, dopo aver soffocato l’insubordinazione di Featherstone e Hoover, dà ordine di sparare al sopravvissuto. Si ritrova poi faccia a faccia con Tulip, che intanto ha raggiunto Alamo facendosi strada a colpi di fucile.
A questo “primo finale”, segue l’ultimo particolarissimo episodio, che regala numerosi colpi di scena, tra cui la “redenzione” di Cassidy, la crisi del rapporto di Jesse e Tulip e l’ultimo vero scontro finale, che vedrà il Predicatore e il Santo degli assassini alleati contro Dio.


In questo avvincente gran finale di Preacher è l’azione a farla da padrona, in un susseguirsi di colpi di scena mozzafiato, lasciando spazio a una forte suspense prima dell’epilogo. Immancabili le divertenti cattiverie che l’autore fa subire ai suoi poveri personaggi (su tutti Starr), che talvolta sconfinano nel grottesco.
Emergono poi due temi principali. Il primo è il machismo da texano di Jesse, che mette in seria crisi, per la seconda volta, il rapporto con la sua amata. Ma l’amore, se vero amore, fa superare anche le più grandi difficoltà che si possono creare in una coppia, nel caso di Tulip e Jesse causate dalla menzogna (pur se a fin di bene) e da un forte senso di tradimento. L’altro tema è il cambiamento di Cassidy, che realizza quanto male facciano agli altri il suo egoismo e la sua noncuranza, e finalmente decide di seguire il consiglio di Jesse di comportarsi da uomo nel suo nuovo viaggio.

Risorse Web:
Scheda del nono volume di Preacher
Magic Press Edizioni
Vertigo Comics
 

domenica 24 settembre 2017

Preacher 8 - Inferno sulla Terra

Titolo: PREACHER, Vol.8
Episodio: INFERNO SULLA TERRA
Testi: GARTH ENNIS
Disegni: STEVE DILLON
Colori: PAM RAMBO
Copertina: GLENN FABRY
Traduzione: MATTEO CASALI
Pagine: 200
Ed. or.: DC-VERTIGO, 07-1999/02-2000
Ed. italiana: MAGIC PRESS, 2001

Arriva finalmente il giorno in cui Tulip si stanca di languire nell’autocommiserazione e decide di lasciare Cassidy. Il vampiro cerca di fermarla in tutti i modi e finisce in strada sotto il sole. Mentre va via, diretta da Amy, Tulip ripensa alla sua infanzia, che trascorse con il papà Jake, orfana della madre morta di parto. Il padre avrebbe voluto un maschio, ma la crebbe con affetto, portandola ad amare cose “da uomini” come armi, pesca e baseball. Visti i suoi gusti, a scuola Tulip non aveva molti amici, finché conobbe Amy.
Intanto il Predicatore è in viaggio e combatte la noia ascoltando le storie di alcuni autostoppisti. Quando arriva a casa di Amy, può finalmente riabbracciare Tulip. La situazione è piuttosto complicata, ma il loro amore è vivissimo e i due riescono a chiarirsi.


Starr deve gestire l’arrivo inaspettato del vecchio Eisenstein, che credeva morto. Questi è un pezzo grosso del Graal, che sta indagando sulla strage della Monument Valley. Starr gli manda contro dei sicari, che vengono puntalmente fatti fuori dalla guardia del corpo e da un fedele mastino. Per ottenere i risultati voluti, Starr deve mettersi in campo di persona, incappando in un’imbarazzante complicazione quando si trova davanti il feroce cane.
Jesse intanto fa qualche indagine per capire chi sia davvero Cassidy e si reca nel vecchio pub McSorley’s. Qui conosce la clochard Sally, che frequentò Cassidy molti anni prima e lo vide distruggere le vite delle sue amiche Joanie e Gilly. Quando Jesse si trova davanti Cassidy, gli dà appuntamento ad Alamo per la resa dei conti.
Il manager Sergeant molla Facciadiculo nei debiti e nel mezzo di una polemica da lui aizzata ad arte con il Vaticano per far pubblicità al suo assistito.

Tra le menomazioni sempre più gravi ed esilaranti dell’Alto padre Starr, Ennis delizia i suoi lettori anche con dei passaggi toccanti. In particolare quando Jesse e Tulip possono riabbracciarsi e lei, che credeva morto il suo amato, nell’ebbrezza del momento lo prende a palle di neve: sono vivi e si godono un po’ di intimità, il che le basta per essere felice. L’amicizia tradita è un altro tema portante del volume. Jesse sa di non poter perdonare Cassidy, a maggior ragione dopo aver saputo di più del suo passato, tanto da arrivare a definirlo un «animale che crede di essere un uomo».

Risorse Web:
Scheda dell’ottavo volume di Preacher
Magic Press Edizioni
Vertigo Comics
 

sabato 23 settembre 2017

Preacher 7 - Salvation

Titolo: PREACHER, Vol.7
Episodio: SALVATION
Testi: GARTH ENNIS
Disegni: STEVE DILLON
Colori: PAMELA RAMBO
Copertina: GLENN FABRY
Traduzione: A.C.R.
Pagine: 248
Ed. or.: DC-VERTIGO, 09-1998/06-1999
Ed. italiana: MAGIC PRESS, 2001

Dopo l’enorme delusione provocatagli da Tulip e Cassidy, Jesse è rimasto da solo e prosegue il viaggio verso il Texas. Si ferma nella cittadina di Salvation, 1626 anime. Qui si imbatte in Lorie Bobbs, la sorella con un solo occhio del suo amico d’infanzia Billy-Bob, che salva dall’aggressione di alcuni dipendenti della ditta di Quincannon. Per ringraziarlo, Lorie lo invita in casa, che condivide con la socia Jodie, una donna di mezz’età, intelligente e con l’aria di averne passate tante: le manca un braccio e ha una vistosa cicatrice, risultato di un incontro ravvicinato con un alligatore. Ma non ricorda molto altro del suo passato, e lo stesso nome di Jodie le fu affibiato quando la trovarono urlante nella palude.
Più tardi, l’anziano sceriffo Bewley, che ha notato come Jesse ha trattato gli aggressori di Lorie, gli propone di fargli da vicesceriffo. Il Predicatore si fa avanti per prendere il suo posto e Bewley accetta.
Jesse si sistema nell’ufficio, dove conosce l’avvenente vice Cindy Dagget e riceve la visita di Odin Quincannon, un magnate della carne che cerca di corromperlo perché i suoi dipendenti si possano sfogare a loro piacimento per la città. Per tutta risposta, Jesse lo fa volare dalla finestra. Il neosceriffo si ambienta in fretta e inizia a conoscere la brava gente – si fa per dire – di Salvation, risolvendo piccole e grandi beghe cittadine. Stringe amicizia soprattutto con Cindy e Jodie, una donna colta che sa come affrontare la vita. L’affinità che Jesse prova per lei trova una spiegazione quando viene fuori che Jodie è sua madre. Intanto ci sono da gestire le minacce del nuovo nemico Quincannon e del Ku Klux Klan.


Arriva poi il momento del viaggio interiore con il peyote. Jesse scopre così che fu Dio a salvarlo dalla caduta dall’aereo, per chiedergli di continuare la sua vita smettendo di cercare risposte. Quando Jesse cerca di inchiodarlo alle sue responsabilità, chiedendogli conto del suo abbandono dell’umanità, e fa per usare il Verbo, Dio va su tutte le furie…

In questo volume è assai emozionante l’incontro di Jesse con la madre: una donna che ha visto di tutto nella vita, e che capisce che è meglio accettare le debolezze e le piccole cattiverie delle persone di Salvation, perché ogni tanto sono capaci di qualche atto gentile, visto che nel mondo ci sono persone ben peggiori.
Un importante snodo narrativo della saga è l’incontro di Jesse con il Signore, che si rivela essere piuttosto vendicativo e poco incline a dare spiegazioni sul perché delle sue azioni.

Risorse Web:
Scheda del settimo volume di Preacher
Cristiana Astori, Preacher: sinossi degli albi italiani
Vertigo Comics
 

giovedì 21 settembre 2017

Preacher 6 - Mangiatori di Uomini

Titolo: PREACHER, Vol.6
Episodi: 1) TERRE DESOLATE; 2) LA CROCIATA DI UN UOMO SOLO
Testi: GARTH ENNIS
Disegni: STEVE DILLON (1), PETER SNEJBJERG (2)
Colori: PAMELA RAMBO (1), GRANT GOLEASH (2)
Copertina: GLENN FABRY
Traduzione: A. COTTA RAMUSINO, MARGHERITA GALETTI
Pagine: 136
Ed. or.: DC-VERTIGO, 03,06/08-1998
Ed. italiana: MAGIC PRESS, 2000

Terre Desolate: È passato un mese dall’incidente della Monument Valley, e ancora se ne parla in televisione, ma non si riesce a individuare un responsabile. Tulip è a Phoenix con Cassidy, convinta che Jesse sia morto: si è data all’alcol e ha ceduto alle avance del vampiro.
Dopo l’esplosione, Starr si era perso nel deserto ed è stato salvato dai fratelli Porcos. Quando si risveglia, si ritrova su un materasso nella miniera di Kovacs, privo di una gamba e incatenato. Come apprende con sgomento, i Porcos gliel’hanno amputata per mangiarla. L’Alto padre deve sottoporsi a una grande umiliazione per riuscire a fuggire.
Nonostante la caduta dall’aereo, anche Jesse è vivo, ma esce da un coma durato un mese privo di un occhio e piuttosto malconcio. A salvarlo è stato salvato Johnny Lee Wombat, un tizio con qualche rotella fuori posto che ce l’ha a morte con la NASA per essere stato scartato. Dopo aver telefonato a Amy, Jesse realizza che Tulip non può che essere a Phoenix. Raggiunto uno dei locali che frequentava con lei, la vede da lontano baciarsi con Cassidy.
Tra successi e delusioni, Facciadiculo vive il suo momento di fama, sognando un mondo di persone con le natiche al posto del viso.

Speciale: La Crociata di un Uomo Solo: Questa è la storia di Starr, orbato di un occhio all’età di cinque anni. Venne arruolato dal Graal nel 1975 e fece una rapida carriera fino al ruolo di Carnefice. Qualche anno dopo conobbe l’Alto padre D’Aronique e in seguito l’ultimo discendente di Cristo: decise che entrambi sarebbero dovuti morire. Nel 1995 arrivò Custer, e Starr capì di aver trovato il suo messia.


Il pungente sarcasmo di Ennis sfocia nella satira nelle tavole dedicate ai talk show televisivi, in cui gli opinionisti non sono tenuti ad una condotta civile, interrotti per giunta da pubblicità di bibite promosse da donne in bikini. A questo si unisce l’attitudine alla menzogna dei politici, che negano ogni responsabilità a tragedie provocate dalle loro scelte.
Scuri e cupi, i disegni di Snejbjerg risultano assai suggestivi e adatti alla storia di Starr.

Risorse Web:
Scheda del sesto volume di Preacher
Cristiana Astori, Preacher: il prete, il vampiro e la bounty killer
Vertigo Comics
 

martedì 19 settembre 2017

Preacher 5 - Guerra Sotto il Sole

Titolo: PREACHER, Vol.5
Episodio: GUERRA SOTTO IL SOLE
Testi: GARTH ENNIS
Disegni: STEVE DILLON
Colori: PAMELA RAMBO
Copertina: GLENN FABRY
Traduzione: ALESSANDRA DI LUZIO
Lettering: MP STUDIO
Pagine: 104
Ed. or.: DC-VERTIGO, 02/05-1998
Ed. italiana: MAGIC PRESS, 1998

Notato dall’impresario Seargent in un’esibizione canora improvvisata a New Orleans mentre era con Jesse e gli altri, Facciadiculo finisce in televisione e diventa un cantante di successo. Intanto Jesse e i suoi compagni di viaggio arrivano in una riserva indiana della Monument Valley, in Arizona, dove il Predicatore vuole entrare in contatto con Genesis usando il peyote. Cassidy è in preda al delirium tremens e, avendo deciso di rigare dritto, si è sbarazzato di tutto l’alcol che aveva… peccato che Jesse ne sia ben fornito.
Nella riserva c’è anche Starr, alla fine diventato Alto padre del Graal dopo aver ucciso D’Aronique e il discendente di Cristo a Masada. Starr sta mettendo in atto un piano per catturare Tulip e ha coinvolto anche l’esercito, con il beneplacito del Presidente.
Quando Tulip accompagna Jesse nel luogo scelto per il “viaggio”, arriva il Santo degli assassini. Jesse tiene fede al patto stretto con lui e gli dà le spiegazioni attese sulla tragedia che colpì la sua famiglia più di un secolo prima: fu causata scientemente da Dio, che, in cerca di un rimpiazzo per l’esausto Angelo della morte, gli mise sulla strada una banda di fuorilegge per rallentarlo, mentre sua moglie e sua figlia venivano uccise.
Sopraggiunge quindi l’esercito ai comandi di Starr, con tanto di carri armati e caccia. Basteranno i missili a far fuori l’implacabile Santo degli assassini?


Questi episodi sono incentrati su una furibonda e avvincente azione, ma vengono messe in luce anche la debolezza e la falsità di Cassidy, che vorrebbe fare la cosa giusta ma non ha molta voglia di mettere in pratica i suoi propositi. Sempre più evidente poi è la pochezza di Starr, che, nonostante guidi la più potente organizzazione al mondo e sia nella posizione di dare ordini al Presidente degli USA, se la fa addosso quando un cazzuto colonnello gli fa una strigliata epocale.
Molto riuscita visivamente l’ambientazione western, con colori accesi e splash page, con cui Dillon ben rende la vastità dei paesaggi americani.

Risorse Web:
Scheda del quinto volume di Preacher
Cristiana Astori, Preacher: comiche violente
Vertigo Comics
 

lunedì 18 settembre 2017

Preacher Special 2 - Quei Bravi Ragazzi

Titolo: PREACHER SPECIAL, Vol.2
Episodi: 1) LA STORIA DI TU-SAI-CHI; 2) QUEI VECCHI BRAVI RAGAZZI
Testi: GARTH ENNIS
Disegni: RICHARD CASE (1), CARLOS EZQUERRA (2)
Colori: MATT HOLLINGSWORTH (1), NATHAN EYRING (2)
Copertina: GLENN FABRY
Traduzione: FRANCESCO CINQUEMANI
Pagine: 120
Ed. or.: DC-VERTIGO, 12-1996, 08-1997
Ed. italiana: MAGIC PRESS, [1998?]

La Storia di Tu-sai-chi: Facciadiculo racconta la sua storia a un barbone che incontra nel parco.
Aveva quasi diciotto anni e viveva con il padre e la madre. Lo sceriffo Hugo Root lo pestava ad ogni occasione, umiliandolo e denigrandolo come un poco di buono, mentre la madre Martha assistiva impotente sfogandosi con la bottiglia. I compagni di scuola lo pestavano, le ragazze lo ignoravano. Unico suo amico era Pube, che gli trasmise la passione per i Nirvana e per la musica grunge. Pube, però, aveva anche una passione malsana per i fucili e, quando Kurt Cobain dei Nirvana si uccise, convinse l’amico a farla finita…
È toccante leggere di Facciadiculo prima dell’incidente e di quanto faceva schifo la sua vita già prima, in questo racconto illustrato dai disegni cupi e un po’ stillizzati di Case. Quello che più colpisce è la famiglia del ragazzo, che cresce tra la cattiveria del padre, la vigliaccheria della madre, e la sua estrema influenzabilità. Ennis rivolge anche una forte condanna alla società, che non sa dare risposte alle domande di un ragazzo confuso, anzi lo emargina lasciandolo alle amorevoli mani dei ragazzi che lo menano, e di una famiglia violenta e indifferente.


Quei Vecchi Bravi Ragazzi: Un paio di anni prima che morissero, Jodie e T.C. vissero una curiosa avventura.
I due tornavano alla fattoria di Marie da un combattimento clandestino, in cui Jodie aveva affrontato un gorilla con una mazza da baseball. Attraverso la palude si imbatterono in due viaggiatori precipitati con un elicottero, la bella avvocatessa Tommi e il poliziotto Hicks, in fuga dagli uomini del terrorista internazionale Saddam Hopper. Senza volerlo, Jodie e T.C. si trovarono invischiati, e dovettero combattere contro Hopper e i suoi uomini. Hicks, però, divenne geloso di Jodie, a cui Tommi si concesse, e fece il fatale errore di sottovalutare il suo avversario.
Questa storia è un divertissement in cui Ennis ne fa passare di cotte e di crude a Hicks, e mette in luce la forza, il coraggio e un lato più umano di Jodie, mentre sempre inquietante risulta il pervertito T.C. Molto belle le tavole di Ezquerra, dai disegni espressivi e spigolosi.

Risorse Web:
Scheda del secondo Special di Preacher
Cristiana Astori, Preacher: stili e influenze
Vertigo Comics