giovedì 25 agosto 2011

Don Dracula - N.3

Titolo: DON DRACULA, N.3
Soggetto: OSAMU TEZUKA
Sceneggiatura: OSAMU TEZUKA
Disegni: OSAMU TEZUKA
Colori: no
Copertina: OSAMU TEZUKA
Traduzione: EMILIO MARTINI
Lettering: MIRKO PELLICIONI, ROSA MAIORANO
ISBN: 978-88-7471-356-1
Pagine: 188
Ed. originale: AKITA SHOTEN, 1979
Ed. it.: RONIN / KAPPA ED., 07-2011

Disponibile in fumetteria il terzo volume che raccoglie le (dis)avventure del vampiro più famoso di tutti i tempi. Don Dracula è probabilmente una delle parodie più efficaci del mito vampirico, Osamu Tezuka si avvale di tutti gli stereotipi e leggende che caratterizzano i vampiri contestualizzandole nel Giappone moderno e regalandoci un fumetto divertente, ma comunque capace di fare riflettere i lettori su alcuni problemi sociali.

Dracula, per il rotto della cuffia: In seguito a un incendio nell’autostrada, Dracula si trova nel rifugio di una galleria insieme a due malviventi e una famiglia disperata. La ditta del capofamiglia è fallita e l’uomo si stava preparando a morire insieme a moglie e figli. La pericolosa avventura e l’aiuto di Dracula riusciranno a far apprezzare ancora la vita al manager che, grazie alla disattenzione dei malviventi, avrà anche i mezzi per ricominciare.
Chissà come, chissà perché, ecco Dracula: Un cucciolo di tigre e un panda sono scampati a un disastro aereo, Chocolat li ha trovati e si prende cura di loro. I cacciatori inviati dalle autorità scoprono una vittima di Dracula e riconducono i segni sul collo all’aggressione della tigre. Giunti a casa di Dracula, Chocolat si prodigherà per salvare gli animali, purtroppo senza successo.
Dracula non sa che pesci pigliare: Dracula sta male e ha bisogno di sangue per guarire. Chocolat prova a procurargli una vergine cercando nei quartieri malfamati, ma la sua insegnante la scopre e la dissuade dal frequentare quelle zone. Dracula otterrà comunque il suo sangue grazie a un astuto espediente della figlia.
Dracula sbagliato: Un cacciatore di vampiri è sulle tracce di Dracula perché lo considera il vampiro responsabile della morte della sua amata. Dracula è innocente ma, dopo aver visto che il cacciatore ha perso tutto per ottenere vendetta, lo asseconderà simulando la morte.
Dracula e il treno: Una vecchia locomotiva nottetempo miete vittime lungo i binari. Van Helsing, convinto che si tratti di un treno vampiro, si prepara a esorcizzarlo. Dracula si unisce alle ricerche e trova, in una casa di riposo, il vecchio ferroviere che conduceva la locomotiva. L’anziano riabbraccerà il suo treno ma, quando gli dirà che è destinato al museo, il treno decide di affondare nel mare...
Dracula a pezzi: Un gruppo di bambini si reca a casa di Dracula, tutti sono vestiti da franger spaziale e vogliono dar battaglia a Igor. Chocolat mostrerà loro le foto del suo paese natale spiegando quali tristi conseguenze ha la guerra. L’intervento di Chocolat servirà a far cambiare idea ai ragazzini.
Tremendamente Dracula: Il club di fantascienza di Chocolat ha costruito un modellino a grandezza naturale di un alieno per il festival. Dracula pensa che alla manifestazione parteciperanno belle ragazze e quindi interviene. Quando incontra il modellino, è vittima di un’allucinazione, e pensando di essere attaccato lo distrugge. Al vampiro non resta che mettersi al posto del finto alieno per il resto del festival.
Jaws of Dracula: Dracula soffre di mal di denti e, dopo aver provato i vecchi rimedi di famiglia, decide di andare dal dentista raccomandatogli da Chocolat. Si tratta della sorella di un compagno di scuola della figlia di Dracula e, quando il vampiro la vede, si innamora di lei. Dopo la cura Dracula si reca nell’ambulatorio per chiedere alla dentista di sposarlo ma dovrà fermare un gruppo di contrabbandieri che volevano ucciderla. Dopo la colluttazione Dracula dorme per molti giorni e, quando si risveglia, scopre che la dentista si è appena sposata.

Risorse Web:
Don Dracula su Wikipedia
Osamu Tezuka su Wikipedia
Sito ufficiale di Osamu Tezuka (japan/english)
Fansite italiano
Ronin Manga
 

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento